Contattaci subito

per un appuntamento

Trauma e Stress

Trauma e Stress

Fu il neuroendocrinologo Hans Selye a fornire, nel 1936, la prima definizione scientifica dello stress. Lo stress è la risposta "strategica" dell'organismo nell'adattarsi a qualunque esigenza, sia fisiologica che psicologica, a cui venga sottoposto. In altre parole, è la "risposta aspecifica dell'organismo a ogni richiesta effettuata su di esso".

Il processo stressogeno si compone di tre fasi distinte:

  • fase di allarme:  il corpo si impegna totalmente a richiamare tutte le forze e le energie per far fronte alle tante richieste nel migliore dei modi;
  • fase di resistenza: il nostro organismo si adegua alle nuove circostanze e cerca di resistere finché l’elemento stressante non si attenua o scompare;
  • fase di esaurimento: in genere comincia quando l’organismo percepisce il pericolo come finito o quando le energie cominciano a venir meno, con la successiva comparsa di sintomi fisici, fisiologici ed emotivi.


In base alla durata dell’evento stressante si distinguono lo stress acuto, che si verifica una sola volta e in un lasso di tempo limitato, e lo stress cronico, ovvero quando lo stimolo è di lunga durata, da qualche ora a molti anni.

Lo stress può essere generato da eventi della vita (ad es. matrimonio, nascita di un figlio, lutto, divorzio, problemi sessuali, pensionamento, carico eccessivo, cambiamento o perdita del lavoro, etc), fattori ambientali (la mancanza di un’abitazione, inquinamento acustico, etc), malattie organiche, catastrofi naturali (terremoti, alluvioni, etc) e provocate dall’uomo (incidenti, guerre, attentati terroristici).


IL DISTURBO DA STRESS POST TRAUMATICO (PTSD)

Nel 2014, con la nuova edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM V), il PTSD, precedentemente collocato tra i Disturbi d'Ansia, è stato spostato nel nuovo capitolo "Trauma e Disturbi Stress-Correlati".

Il Disturbo da Stress Post traumatico si sviluppa in seguito all’esposizione ad un evento stressante e traumatico che la persona ha vissuto direttamente, o a cui ha assistito, e che ha implicato morte, minacce di morte, gravi lesioni, o una minaccia all’integrità fisica propria o di altri. La risposta della persona all’evento comporta paura intensa, senso di impotenza e orrore. E’ caratterizzato dal continuo rivivere l’evento traumatico attraverso immagini, pensieri, percezioni, incubi notturni, dall’evitamento di tutto ciò che può essere associato all’esperienza traumatica (persone, luoghi, situazioni),  da ridotta affettività e interesse per gli altri, senso di distacco e di estraneità, da un elevato livello di ansia e di tensione che possono portare a difficoltà ad addormentarsi o a mantenere il sonno, difficoltà a concentrarsi, irritabilità, ipervigilanza ed esagerate risposte di allarme.

I sintomi del disturbo da stress post traumatico possono insorgere immediatamente dopo il trauma o dopo mesi. Se i sintomi compaiono dopo almeno sei mesi dall’evento traumatico, si parla di esordio tardivo. La durata del disturbo è superiore ad un mese. Si definisce acuto se la durata è inferiore a tre mesi, cronico se superiore.


Scrivici subito

oppure chiamaci

Dott.ssa Bradac 347 7186228
Dott.ssa Trimboli 329 0770479

HOME SWEET HOME

Vivere la casa in armonia

Cosa offre il servizio?

home sweet home

Dott.ssa, Francesca Trimboli

SOS Separazione e Divorzio

Un aiuto psicologico per affrontarli.

Cosa offre il servizio?

sos separazione e divorzio

Dott.ssa, Sara Bradac

SOS Genitori

Per l'evoluzione di se stessi e dei figli.

Cosa ti offriamo?

SOS Genitori

Dott.ssa, Francesca Trimboli
Dott.ssa, Sara Bradac

Vai su